Il primo portale dedicato agli stranieri che vogliono vivere in Molise

Interventi per il diritto allo studio

Interventi per il diritto allo studio


Ad ulteriore garanzia dell’effettività del diritto allo studio di cui all’art.34 della Costituzione, gli stranieri possono concorrere all’assegnazione di misure assistenziali in forma di borse di studio, prestiti d’onore e servizi abitativi, predisposti da pubbliche amministrazioni o da altri soggetti pubblici o privati italiani e altri interventi per il diritto allo studio, anche non destinati alla generalità degli studenti e in condizioni di parità di trattamento con gli studenti italiani (art.46, comma 5, del Regolamento di attuazione).

Come affermato dalla Corte costituzionale in tema di diritto allo studio, l’erogazione di benefici per l’accesso a corsi universitari in favore di studenti stranieri non può essere limitato o subordinato al requisito della residenza sul territorio dello stato in quanto: « Le misure di sostegno in questione trovano il loro fondamento nell’art.34 della Costituzione che, per assicurare a tutti il diritto allo studio, sancisce che «i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi», prevedendo, altresì, che le borse di studio, gli assegni alle famiglie e le altre provvidenze necessarie per rendere «effettivo questo diritto» siano attribuite per concorso. Se la necessità del concorso rende legittima la previsione di forme di graduazione tra gli aventi diritto, esse devono tuttavia sempre avere un nesso con il bisogno e la meritevolezza dello studente: il che non può dirsi per la durata della residenza.»

Fonte: Costituzione italiana

Leave comment

venti − 11 =

New Report

Close